Fondi interprofessionali

  • Cosa sono i fondi interprofessionali?

I Fondi  Interprofessionali nazionali per la formazione continua sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali e hanno la finalità di raccogliere e stanziare fondi per la formazione dei dipendenti aziendali.

Tutte le imprese che hanno contratti di natura privata versano, tramite l'INPS (in base al numero dei propri dipendenti), una indennità di disoccupazione involontaria, totalmente a carico del datore di lavoro.

Dal 2003 i datori di lavoro possono chiedere all' INPS di trasferire lo 0,030% di tale contributo ad un fondo interprofessionale, di solito quello della loro associazione di riferimento.

  • Come aderire

Il trasferimento dello 0,30% ad un fondo non comporta nessun aggravio di costi per l'impresa, in quanto le imprese che non versano a nessuno fondo continuano comunque a versare il contributo all'INPS.

Le imprese aderenti ad un fondo invece posso recuperare questi versamenti per finanziare la propria formazione continua inclusi gli obblighi derivanti dal testo unico sulla sicurezza D.lgs 81/2008

  • Beneficiari della formazione

Lo 0,30% viene obbligatoriamente  versato dai datori di lavoro per quasi tutte le tipologie di lavoratori:

- Lavoratori dipendenti
- Soci lavoratori
- Dirigenti
- Quadri
- Impiegati
- Operai
- Operai agricoli
- Dal 1° gennaio 2013 anche per nuove categorie di lavoratori per cui si versa l'ASPI (circolare INPS n.140/2012), quindi apprendisti, soci lavoratori delle cooperative, categorie del personale artistico, teatrale e cinematografico, con rapporto di lavoro subordinato.

 

INFO E CONTATTI 

ANGELA CANESTRELLI
T. 075 9661930 F.075 9661931 M.347 1094955 MAIL. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.